Sport e natura all’isola d’Elba

Nella nostra splendida isola è possibile conciliare la bellezza del mare e dell’ambiente mediterraneo, con la pratica di alcune attività sportive sempre nel rispetto dell’ambiente e della natura.

Fra queste:

Ciclismo

Ottimi itinerari tutti da pedalare, sia per il neofita che per l’agonista che troverà nei nostri saliscendi continui un perfetto campo d’allenamento.

Windsurf

Chiessi, ovvero la patria del Windsurf elbano, nonché sede di tanti eventi agonistici italiani, che grazie ai venti termici che spirano quasi tutto l’anno, si propone come ottimo spot freeride da acqua piatta/piccola onda e per tutti i praticanti, dal principiante all’incallito racer o freestyler.

Tavole consigliate: freestyle, slalom, race ( da 95 a 150lt.)

Vele consigliate: freestyle,freeride, race ( da 5 a 11m)

PS.: alla Reception potete chiedere sempre info a a riguardo a Giorgio, praticante ed appassionato da oltre vent’anni.

Windsurf

Diving e Snorkeling

Ideale in questa zona per i fondali rocciosi ricchi di anfratti e grotte dove facilmente potrete incontrare Cernie, Murene ed altre specie del mondo sommerso, da vedere sicuramente il relitto della nave Elviscott, affondata nel 1972 e adesso casa di moltissimi pesci, distante dall’Hotel 1,5 km circa.

Il centro Diving più vicino dista da noi 5km.

Trekking

Ottimo punto di partenza per tutta l’attività sentieristica dell’anello occidentale elbano; proprio a 10 metri dall’Hotel parte/arriva il sentiero numero 3, forse il più famoso e lungo della zona, che collega Marciana a Chiessi o Pomonte e che con le sue quattro ore di cammino vi farà ammirare i panorami più belli e suggestivi dell’intera isola. Da questo inoltre si diramano altre variazioni di percorso tutte da scoprire e godere nel pieno della vegetazione mediterranea.

Freeclimbing

Proprio sopra Chiessi si trova una delle migliori palestre di Freeclimbing dell’Isola, quella della falesia del Monte San Bartolomeo.

In circa 45 minuti dall’Hotel, dal sentiero numero 3 del CAI si raggiunge la falesia. Il San Bartolomeo si divide in due piani non troppo evidenti da sotto.

Il primo piano raggiungibile dalla deviazione sul sentiero indicata con il cartello presenta vie di più tiri, mentre il piano superiore ha per la maggior parte monotiri.

E’ presente anche una breve ferrata che da la possibilità di salire sulla vetta.

Per questa falesia sono necessari almeno 12 rinvii, la corda da 60 mt ed è consigliato l’uso del caschetto.

Ecco le caratteristiche che la contraddistinguono:

Monte San Bartolomeo

  1. Spigolo all’ombra 5c
  2. Olympus L1 5a L2 6b L3 6c
  3. Variante ascari 7c
  4. Via del geco spaventato L1 6b L2 6c
  5. Mediterranea L1 6b L2 7a L3 6c
  6. Tintura ridicola L1 5c L2 6a L3 A1
  7. Spigolo al sole 6b
  8. Spigolo al sole di destra 6b
  9. Ale 7a+
  10. Fabbricante di chiavi 7b
  11. Partenza miciadiale 7a
  12. La fessura 6b
  13. Aspide 6c
  14. Prunella 6a+
  15. 6 luglio 7a
  16. Pioneering L1 5a L2 5C
  17. Ventarella 6a+
  18. Nina 6b+
  19. Pinta 6a+
  20. Santa Maria 6b
  21. Papavero 6a
  22. Sara 5c
  23. Paso di Sambo L1 6a L2 7a+
  24. 111 e lode L1 5b L2 5a L3 6a
  25. Via dei gigli martagoni L1 5b L2 IV L3 IV+
  26. Via dei veci L1 IV L2 IV L3 V
  27. Arrabbiata L1 5c L2 ? L3 ?